Filtra per >

Alla scoperta delle tradizioni della cucina veneta con Casa Citrosodina

Cristina Papini – Galline Padovane

Pubblicato il 07/05/2016

Sabato 07 maggio, sotto un sole a dir poco estivo, il Citrosodina Tour ha fatto tappa a Prato della Valle, la storica piazza padovana che ospita il grande mercato settimanale, richiamo per migliaia di visitatori da diverse città del Veneto.
Galline Padovane ha partecipato con orgoglio e trasporto all’iniziativa. Tante sono state le emozioni vissute durante la preparazione dell’evento che ha reso protagonisti il territorio, i prodotti e le tradizioni gastronomiche del Veneto.

Ha presentato l’evento Marianna Pagliarin, una delle più note e talentuose presentatrici padovane, che è riuscita a tenere sempre alto l’interesse da parte del pubblico.
La giornata è stata varia, ricca di showcooking, sfide e quiz tematici.
E’ stato divertente selezionare le domande e far giocare i tanti concorrenti che hanno partecipato entusiasti alle sfide e hanno arricchito con i loro interventi gli argomenti proposti.
Il pubblico è stato fantastico, mi ha dato la carica con belle parole, abbracci e richieste curiose, tanto che la giornata è volata via senza lasciarmi fatica.
Per lo showcooking ho scelto alcune ricette semplici, tra le mie preferite, con le quali ho provato a rappresentare al meglio la cucina veneta.

Cucina Veneta 

Come prima dimostrazione ho proposto il Vitello Tonnato la cui origine è contesa tra diverse regioni del Nord Italia ma che appartiene alla tradizione padovana ed è un piatto tipicamente estivo molto diffuso in Veneto. I concorrenti si sono sfidati in realizzazioni creative di impiattamento con risultati belli e originali. Con creatività è stato decorato anche lo Spritz, l’aperitivo padovano più copiato di sempre, reso fresco ed invitante con fette di fragole e agrumi.

Sempre insieme al pubblico, che si è sfidato montando a neve gli albumi, ho preparato il Tiramisù, inventato a Treviso e considerato ovunque il dolce al cucchiaio per eccellenza.
Ma la ricetta veneta che ha riscosso maggiore entusiasmo e collaborazione è stata quella delle rondelle di polenta con gorgonzola, pepe, noci e erbe aromatiche.
Piatto semplice, veloce e di grande impatto, con cui stupire gli ospiti per estetica e bontà. E’ divertente da preparare e offre la possibilità di creare diverse varianti.
Lo considero un perfetto antipasto ‘salva-vita’, io infatti lo preparo sempre quando voglio fare bella figura e ho poco tempo a disposizione.

Premessa:
La ricetta originale prevede la polenta liquida, lasciata freddare e coppata in forma circolare. Successivamente andrebbe mantecata con un po’ di burro e fritta in olio bollente. Poiché amo la versione più leggera e veloce, scelgo la polenta in panetto e la scaldo semplicemente in padella.

Procedimento:
Tagliare la polenta a rondelle dello spessore di 1 cm circa e scottare a fiamma medio-alta in padella affinché si formi una gradevole crosticina superficiale.
Lasciare riposare qualche istante, dopodiché mettere un cubetto di formaggio sulla prima rondella e chiudere come fosse un panino con una seconda rondella.
Applicare un altro cubetto di formaggio sulla superficie e fermare il tutto con uno stuzzicadenti.
Applicare sul formaggio esterno un gheriglio di noce, spolverizzare con un po’ di pepe nero e applicare un rametto di erba aromatica a scelta (la mia preferita è il timo variegato).
In pochissimi istanti il formaggio sarà già piacevolmente sciolto dal calore della polenta liberando il gradevole sentore dell’erba aromatica scelta per il decoro esterno.
Veloce, gustoso, sfiziosissimo.
Altre varianti prevedono l’utilizzo del radicchio rosso di Treviso scottato in padella da sostituire o integrare al formaggio.

Grazie a tutti coloro che si sono fatti avanti, agli amici, alla famiglia, a tutta Padova per averci ospitati. E grazie a Citrosodina per aver coinvolto Galline Padovane per parlare della cucina veneta in un progetto nazionale.

Cristina Papini
Cristina Papini

Non esattamente una food blogger, mi definirei piuttosto una local blogger il cui scopo primario è valorizzare la propria Regione attraverso le esperienze personali, le passioni, le propensioni.
Su www.gallinepadovane.it parlo di Padova e del Veneto con un occhio squisitamente femminile, toccando tematiche varie tra cui anche la cucina del territorio.
Amo cucinare (passione trasmessa da mia mamma) e sono abituata ai grandi numeri; le mie tavolate difficilmente sono inferiori alle 8-10 unità!
Veneta DOC, mi diletto nella valorizzazione di alcune ricette tipiche locali, preferendo i sapori forti e intensi, che sposano il mio gusto.
La mia ricetta veneta preferita? Le verse sofegae!

Blog: www.gallinepadovane.it
Facebook: https://www.facebook.com/galline.padovane.7
Instagram: https://www.instagram.com/gallinepadovane/
Twitter: https://twitter.com/gallinepadovane

Ti piace questa ricetta?
Ingredienti
- Polenta (la ricetta originale vorrebbe la polenta liquida. Io per praticità uso la polenta in panetto a forma cilindrica)
- Gorgonzola (in alternativa, Scamorza, Asiago, Brie etc)
- Pepe Nero
- Erbe aromatiche (Timo, Rosmarino, Erba Cipollina, Salvia)
- Stuzzicadenti