Filtra per >

Beinasco: la cucina piemontese entra in Casa Citrosodina

Teresa Balzano

Pubblicato il 27/09/2016

Un’altra tappa del Citrosodina Tour è passata e ormai siamo quasi giunti al termine. Beinasco, paesino alle porte di Torino ci ha regalato gusto, emozioni e incontri speciali come tutte le altre città attraversate, ma ci ha anche portato in giro per l’Italia con i racconti di tutti i piemontesi di adozione.
Tanti pugliesi, siciliani e calabresi, ma anche veneti ed emiliani, abruzzesi e marchigiani, tutti legati alla propria cucina di origine, ma golosi di vitello tonnato e bagna cauda!
Un crogiolo di regioni in una sola città che ha accolto tutti facendoli sentire a casa, proprio come è accaduto a Casa Citrosodina!

Grissini 

Una tappa che potremmo descrivere come “nazionale”, ma che ha avuto come protagonista sempre lei: la cucina piemontese.
Per l’occasione abbiamo preparato 3 grandi classici che quasi compongono un intero menù: partiamo con il vitello tonnato, un secondo piatto completo che unisce la tradizione di terra con quella di mare. Il Piemonte di certo non ha il mare, ma tanti sono i piatti che prevedono le acciughe, segno di antichi scambi e di apertura verso gli altri.

Ad accompagnare il vitello tonnato non potevano mancare i grissini stirati torinesi, chiamati così per il metodo con cui vengonotirati dai panettieri.
A mostrarci la tecnica di stiratura abbiamo avuto panettieri esperti e anche il rappresentate di un grissinificio: tutti pronti a darci lezioni per non profanare la tradizione!

Infine, arriva il momento più goloso: è l’ora del dessert!
La scelta è stata ardua e tra gianduiotti e bonet, abbiamo deciso di preparare i tartufi di cioccolato, golosi bocconcini chiamati così per la loro somiglianza con il tubero.
Gli ospiti di Casa Citrosodina ci hanno aiutato a far roteare l’impasto di cioccolato tra le mani per ottenere tartufi perfettamente sferici, mentre i bambini che passavano di lì hanno cercato senza successo di rubarne qualcuno dai nostri piatti!

Non possiamo salutare Beinasco senza lasciare una ricetta e, per l’occasione, vi invitiamo a stirare i grissini più lunghi che ci siano!

Grissini 

Procedimento
Fate sciogliere il lievito e il miele nell'acqua tiepida.
In una ciotola versate la farina, formate una fontana e al centro versatevi l’olio e l’acqua in cui avrete sciolto il lievito. Iniziate a impastare e quando avrete una pastella unite il sale.
Impastate bene l’impasto fino a ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico. Formate una palla e coprite con una ciotola a campana oppure avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciate riposare per mezz’ora.
Cospargete il piano di lavoro con lasemola di grano duro e stendete l'impasto in un rettangolo largo circa 10 cm e spesso circa 5 mm.
Spennellate l'impasto con l’olio e spolveratelo condella semola di grano duro.
Coprite con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa un’ora, fin quando l’impasto sarà raddoppiato di volume.
A questo punto accendete il forno a 200°C e rivestite una teglia con della carta forno.
Scoprite l'impasto e, con un coltello a lama lunga o con una spatola, tagliatedelle striscioline spesse circa mezzo centimetro dal lato corto del rettangolo.
Prendete ogni striscia dalle estremità e tirate fino a raggiungere la lunghezza della placca da forno.
Disponete i grissini sulla teglia e fateli cuocere a 200 °C per circa 12-15 minuti fino a completa doratura.

Teresa Balzano - Peperoni e Patate
Teresa Balzano - Peperoni e Patate

Teresa, detta Tery da quando a 14 anni ho iniziato la mia vita nel web.

Nata e cresciuta in Calabria per i miei primi 18 anni, dove mi sono innamorata perdutamente del mare, del peperoncino e del sole del Sud. Poi ho scelto Milano per la vita da universitaria e oltre.

Una laurea in Psicologia del marketing accantonata, un master in Digital & Social Media Marketing, un anno di alberghiero per passione e 6 anni di vita nel web.

Nel 2010 ho deciso di condividere la mia passione nel web, dando vita al mio blog Peperoni e Patate.

Web e cucina hanno cambiato la mia vita in meglio, hanno definito la mia professione e mi hanno spinto a vivere di tutto ciò che amo.

FB: Peperoni e Patate
Twitter: @Tery_PeP
Instagram: Tery_PeP

Ti piace questa ricetta?
Ingredienti
per 5-6 teglie:
500 g di farina 00
260 g di acqua
15 g di lievito
50 g di olio extravergine d’oliva + altro per spennellare
un cucchiaino di miele
8 g di sale
semola di grano duro qb