Filtra per >

Citrosodina in Tour ad Ariccia

Luca Sessa

Pubblicato il 13/09/2016

Nuova tappa del Citrosodina tour, che ha attraversato il paese scoprendo i sapori e le tradizioni di alcune tra le più belle e conosciute sagre d’Italia. Questa volta appuntamento nel Lazio, in particolare nella zona dei Castelli Romani, alle porte della Capitale, per l’edizione targata 2016 della rinomata “Sagra di Ariccia”, dedicata alla porchetta, il più conosciuto tra i prodotti di quel territorio.

Una Sagra che, anno dopo anno (è giunta ormai alla 66ima edizione), batte i record di presenza, con punte che hanno toccato e superato l’incredibile cifra di 50.000 visitatori giornalieri. Lo stand Citrosodina, presente nella piazza principale, ha regalato colore e sapore al weekend, grazie alle veloci e gustose ricette preparate con l’aiuto dei visitatori della Sagra, con i giochi a premi, tra domande e prove di destrezza in cucina, e con le ragazze in giallo che hanno distribuito le nuove compresse masticabili.

Tanti i grembiuli regalati agli entusiasti appassionati che si sono vestiti da “sous chef per un giorno”, contribuendo alla realizzazione dei piatti. Per questa tappa ho scelto tre ricette preparate utilizzando ingredienti tipici dei Castelli romani o comunque piatti della tradizione laziale. Siamo partiti dalla “Panzanella”, veloce antipasto (o piatto unico) con il Pane di Lariano, i pomodori, il cipollotto ed il basilico. Un trionfo di freschezza, un piatto estivo che si adatta perfettamente a queste giornate a cavallo tra la bella stagione e l’autunno.

La seconda ricetta presentata è quella dei Maritozzi con la panna, icona della colazione romana, i soffici “panini” farciti per fare un carico di energia sin dalle prime ore del mattino. Un impasto relativamente semplice da preparare, con farina, acqua, zucchero, lievito, uova ed olio extravergine.

Maritozzi 

L’ultima ricetta proposta, l’Insalata riccia alla romana, ha permesso ai visitatori dello stand Citrosodina di assaporare il classico condimento utilizzato per preparare le Puntarelle, una emulsione con olio extravergine, aceto bianco, pasta d’acciughe e sale che dona all’insalata una nota sapida molto accattivante.

Ma nel corso del weekend c’è stata un’ulteriore sorpresa, una ricetta “jolly” nata al momento, grazie al meraviglioso connubio tra i maritozzi e la grande protagonista della sagra, la porchetta, per un risultato finale, completato dall’insalata riccia alla romana, che ha conquistato i presenti. E per permettervi di preparare anche a casa vostra questa delizia, ecco la ricetta completa per realizzare i tradizionali maritozzi.

Maritozzi 

Procedimento:
Versare nella planetaria tutti gli ingredienti per l'impasto (farina, lievito, zucchero, sale, olio extravergine, uovo, acqua) e far lavorare la macchina a velocità sostenuta per 5 minuti, fino a quando l'impasto non risulterà sufficientemente incordato. Se non avete a disposizione la planetaria potete tranquillamente lavorare l'impasto a mano. Mettere l'impasto in una capiente ciotola infarinata, coprire con un canovaccio umido e lasciar riposare e lievitare fino a quando il volume non sarà raddoppiato.
Formare con l'impasto un rotolo lungo circa 30 cm e dividerlo in 12 pezzi. Da ogni pezzo formare un panino leggermente allungato e metterlo su una teglia rivestita con carta da forno. Porre a lievitare una seconda volta in luogo tiepido per 30 minuti. Prima di cuocere, spennellare i maritozzi con un tuorlo sbattuto. Cuocere per 8-10 minuti nella parte media del forno a 200 °C. Durante la cottura porre nel forno una ciotola piena d'acqua per favorire la formazione del vapore.
Terminata la cottura togliere i maritozzi dal forno e lasciar freddare. Versare in una ciotola la panna molto fredda e montare fino a quando risulterà consistente. Tagliare i maritozzi e riempirli con la farcia.

Luca Sessa
Luca Sessa

41 anni, napoletano di nascita, romano d'adozione, i 2 figli piccoli quali futuri sous chef. Statistico di giorno, blogger e chef di notte. Il blog, nato nel 2011, come vetrina di esperimenti quotidiani, un luogo nel quale scrivere, raccontare, confrontarsi.
Dopo il corso professionale presso "Les Chefs Blancs" si cimenta ai fornelli in eventi e cooking show, per poi virare anche sulla scrittura, divendendo Capo Redattore di "iFood" e collaboratore di "Dissapore", "2night" e "Il Giornale del Cibo".

Blog: www.perunpugnodicapperi.it
FB: Le ricette di: "Per un pugno di capperi"
Twitter: twitter.com/luca_sessa
Instagram: www.instagram.com/lukasessa

Ti piace questa ricetta?
Ingredienti
per 12 maritozzi

350 g di farina 00
1 bustina di lievito in polvere
50 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 uovo
1 tuorlo d’uovo
150 ml d'acqua