Filtra per >

Tiramisù (senza rimpianti)

Valentina Barone

Pubblicato il 21/04/2016

Uno dei dolci più amati dagl’italiani è senza dubbio il tiramisù: ogni mamma, nonna e ristorante ha la sua versione, il suo segreto, quell’ingrediente in più che lo rende unico.

Insomma, impossibile non amarlo, ma ha un solo difetto: non sempre è facile digerirlo, i suoi ingredienti infatti sono ricchi di grasso e molto calorici, inoltre quasi sempre viene consumato alla fine di un pasto corposo, risultato così ancora più pesante.

A me ad esempio piace moltissimo la versione classica, ma la maggior parte delle volte preferisco quella light e senza rimpianti, che trovo meno stucchevole e perfetta dopo ogni tipo di pranzo, sia quelli tradizionali in famiglia, che quelli più casual con gli amici.

Tiramisù 

Al posto del tradizionale mascarpone infatti, useremo lo yogurt: se volete la versione più magra possibile potete usare quello bianco che avrà una nota un po' acidula, in caso lo vogliate più dolce potete optare per lo yogurt alla vaniglia.
Se volete dare un tocco in più, invece, potete scegliere uno yogurt greco alla frutta, come banana o pesca, il risultato goloso è assicurato!

Procedimento
Per la mia preparazione io ho usato 4 coppette monoporzione, ma se volete farne una teglia, raddoppiate le porzioni.
Per prima cosa preparare il caffè, una volta pronto mettetelo in una ciotola capiente oppure in un piatto fondo e zuccheratelo.
Quando si sarà raffreddato inzuppate delicatamente i savoiardi dentro, senza esagerare. Sistemate il primo strato di savoiardi, poi un cucchiaio mettere lo yogurt e spianatelo con cura, a questo punto aggiungete le gocce di cioccolato e ricominciate da capo con gli strati.
Quando avrete finito tutti gli strati, livellate con cura lo yogurt in modo che la superficie del vostro tiramisù sia bella liscia e spolverate con abbondate cacao amaro in polvere.
Mettete in frigo e servite entro 12 ore.
NB: quando immergerete i savoiardi, il caffè deve essere freddo oppure a temperatura ambiente, il caffè caldo a contatto con lo yogurt lo renderà acido.

Valentina Barone
Valentina Barone

Ho aperto il blog nel 2008 come passatempo quando pensavo che la mia vita non sarebbe mai cambiata e avrei fatto la grafica per sempre, invece proprio quel blog ha cambiato la mia vita.

Ad oggi ho trasformato quel passatempo in un lavoro, da alcuni anni infatti sono consulente freelance per le aziende food e wine della mia zona, le Langhe: terra di grandi vini e cibi unici e panorami mozzafiato.

Amo cucinare e fotografare e ne ho fatto uno stile di vita, mi trovate sempre connessa e se non rispondo… forse sto mangiando!

FB: Cucina e Cantina
Twitter: @cucinaecantinab
Instagram: @cucinaecantinab
Snapchat: @cucinaecantinab

Ti piace questa ricetta?
Ingredienti
Per 4 persone:

250 gr di yogurt a scelta
12 savoiardi secchi
due tazze di caffè lungo
zucchero di canna q.b.
3 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
cacao amaro in polvere